Qualunque uomo stia riscontrando problematiche a carico del suo apparato urinario o abbia dubbi sulla tua funzionalità sessuale deve rivolgersi ad un andrologo. Nell’area di Firenze il miglior specialista del settore è il dottor Andrea Del Grasso. Attraverso una visita ad hoc e l’analisi degli esiti di esami mirati, il professionista è in grado di accertare lo stato di salute psicofisica del proprio paziente ed eventualmente di stilare un piano terapeutico.

Andrologo Firenze

L’andrologo è un dottore specializzato in andrologia – controparte maschile della ginecologia – che si occupa della salute dell’apparato genitale maschile. Si tratta di un medico-chirurgo specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie che possono affliggere l’apparato genitale come: infezioni, tumori e altre patologie più specifiche legate ad esempio alla disfunzione erettile.

A differenza di altri medici, l’andrologo conosce approfonditamente l’anatomia e la fisiologia di:

  • testicoli
  • epididimi
  • dotti deferenti
  • vescicole seminali
  • prostata
  • pene

Che differenza c’è fra urologo e andrologo?

Sia l’andrologo che l’urologo si occupano dell’apparato genitale maschile. La differenza sostanziale fra i due specialisti riguarda il campo d’azione. L’andrologo, come medico, ha sicuramente ristretto il suo target ad una cerchia più ristretta. Al contrario l’urologo segue pazienti di entrambi i sessi.

Oltre a questo va sottolineato come l’urologo si occupi soprattutto della prevenzione, della diagnosi e della cura delle malattie dell’apparato urinario e dell’apparato genitale maschile. Come medico analizza e cura problematiche e patologie legate anche a organi come: i reni, gli ureteri, la vescica, la prostata oltre che agli organi genitali maschili esterni. Al contrario l’andrologo è più specializzato in malattie ormonali dell’uomo e del suo apparato sessuale occupandosi principalmente delle disfunzioni sessuali e della fertilità maschile.

Nonostante ciò, in linea di massima, vi sono alcune patologie che possono curare sia l’andrologo che l’urologo come ad esempio le infiammazioni delle ghiandole genitali.

Quando andare da un andrologo?

Gli specialisti consigliano a tutti i pazienti di tener monitorata la propria salute e di eseguire esami periodici anche per controllare l’apparato genitale e le sue funzionalità. Proprio per questo motivo sarebbe auspicabile programmare, almeno una volta all’anno, una visita dall’andrologo per un check up.

L’andrologo si occupa della salute di tutti i pazienti di sesso maschile senza limiti di età. Può dunque accompagnare, nell’arco della sua vita, un uomo, passo dopo passo e prendersi cura così delle eventuali problematiche che possono insorgere nelle varie fasi della crescita. Alla nascita può essere consultato l’andrologo per l’attribuzione del sesso o per evidenziare anomalie congenite Durante la pubertà, invece, tale specialista può essere consultato per trattare problemi più seri o patologie poco gravi. Intorno ai vent’anni, invece, si può voler controllare lo sviluppo sessuale o curare: le infezioni sessuali, la masturbazione compulsiva, l’infertilità o la sterilità. Superata una certa età, infine, l’andrologo accorre in aiuto dei suoi pazienti per problemi di disfunzione erettile, ma anche per prevenire e trattare i sintomi dell’andropausa.

In generale si consiglia di richiedere con tempestività una visita presso lo studio di un andrologo quando si manifestano patologie e problematiche. Occorre rivolgersi allo specialista soprattutto se:

  • si è in presenza di traumi genitali
  • si riscontra sangue nello sperma
  • si manifestano disfunzioni sessuali
  • il pene risulta incurvato o accorciato
  • vi è un ingrossamento dei testicoli
  • si riscontra la presenza di macchie strane
  • si avverte prurito e/o dolore ai genitali

Come si svolge la visita da un andrologo?

Una visita andrologica varia a seconda che si tratti di una prima visita o di un controllo e soprattutto in base ai sintomi evidenziati dal paziente o il tipo di patologia di cui quest’ultimo soffre.

Se si richiede un appuntamento dall’andrologo a Firenze per i problemi sopra citati, lo svolgimento della visita inizia con una attenta e accurata anamnesi. Il medico si preoccupa di raccogliere tutte le informazioni che riguardano lo stato di salute del paziente andando a comprendere quando ha iniziato a ravvisare i problemi dichiarati. Oltre a ciò, l’urologo va a sondare lo stile di vita del proprio paziente e la sua storia clinica.

Si prosegue poi con l’osservazione e la palpazione di testicoli e pene per esaminarne: forma, aspetto e dimensioni. Per finire, se necessario, potranno essere prescritti ulteriori accertamenti. I risultati delle analisi verranno poi analizzati insieme al paziente durante un secondo appuntamento.

Andrologo Firenze, a chi rivolgersi?

A chi rivolgersi se si è in cerca di un andrologo a Firenze? Lo studio del Dottor Del Grasso è uno dei migliori in città. Specializzato un andrologia e urologia ed esperto in chirurgia andrologica, il dottor Del Grasso può seguire i propri pazienti passo dopo passo sia per la cura che per la prevenzione dei diversi disturbi e delle varie patologie.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Vai alla Cookis Policy.